Home » News » Antiproibizionismo » Cannabis, una firma per la legalizzazione

Cannabis, una firma per la legalizzazione

Questo week end due giorni di tavoli per aderire alla proposta dei Radicali e legalizzare marijuana. Ecco dove e perché firmare. E sull’Espresso in edicola dal 25 settembre lo speciale Libera canna in libera Stato.
DI LUCA SAPPINO
image

<<È vero. La proposta di legalizzazione su cui stiamo raccogliendo le firme è più avanzata di quella arrivata a luglio in aula, alla Camera». Riccardo Magi, segretario dei Radicali, riconosce che la proposta della campagna Legalizziamo! è ben più radicale – come ovvio – di quella partorita dall’intergruppo parlamentare, bipartisan, coordinato dal sottosegretario Benedetto Della Vedova: «Anche quella, se miracolosamente si dovesse riuscire ad approvarla, è una buona legge», dice Magi, «ma la nostra idea era che servisse una mobilitazione fuori dal parlamento, nella speranza che di compromesso in compromesso non si arrivi a una legge menomata, come è stato con le unioni civili senza adozioni».

Le firme, insomma, per Magi servono a far sì «che deputati e senatori possano trovare il coraggio di approvare qualcosa in più del solo uso terapeutico», cosa comunque tutt’altro che scontata come raccontiamo sull’Espresso da domenica 25 settembre in edicola.

La campagna Legalizziamo! il 24 e 25 settembre organizza una due giorni di mobilitazione straordinaria per raccogliere le firme su una proposta molto avanzata di legalizzazione della cannabis. Sul sito legalizziamo.it c’è la mappa dei tavoli aggiornata. La proposta prevede l’autocoltivazione (fino a 10 piante per uso personale, 5 se non ci si dichiara) e un regime di mercato libero per il prodotto destinato al commercio, senza monopolio statate (previsto invece dalla legge dell’intergruppo). E però c’è anche la depenalizzazione dell’uso personale delle altre droghe, sul modello del Portogallo, che non ha legalizzato la cannabis ma già nel 2001 ha depenalizzato tutte le droghe con ottimi risultati dal punto di vista sanitario. Come la legge dell’intergruppo, Legalizziamo! prevede poi la possibilità di associarsi in cannabis social club (che potranno avere fino a 100 iscritti, contro i 50 dell’intergruppo).

L'ex ministro della Giustizia si schiera per la legalizzazione. Visto il fallimento delle politiche di contrasto del traffico di stupefacenti, e perché la «guerra alla droga è diventata una crociata contro la diversità e contro gli ultimi, tra cui i tossicodipendenti». In edicola da domenica un lungo speciale dell'Espresso
A promuovere l’iniziativa, con Radicali Italiani, è stata l’associazione Luca Coscioni, ma hanno poi aderito associazioni come A Buon Diritto e Antigone, Possibile di Giuseppe Civati e decine di grow shop italiani, negozi dove si possono trovare anche i kit per l’autocoltivazione. L’associazione Coscioni, poi, al tema delle libertà e della scienza dedica il suo prossimo congresso, che si svolgerà a Napoli dal 30 settembre al 2 ottobre. «Se la politica ha perso credibilità», ci dice il tesoriere Marco Cappato, «è anche perché molto spesso, tra populismo e proibizioni, prescinde dai dati di realtà e limita libertà individuali». «Rimuovendo proibizioni inutili, che peraltro diminuiscono la capacità dello Stato di garantire diritti, la politica può tornare credibile. E vale per la cannabis così come per la fecondazione assistita», continua Cappato, «perché solo l’ideologia ti può spingere a trattare la cannabis come l’eroina o anche a sventolare la paura dei migranti: i dati e la scienza, invece, sono l’antidoto al populismo».

Fonte articolo : http://espresso.repubblica.it/
Fonte foto: http://www.weedshops.com/

Facebook Comments
Cannabis, una firma per la legalizzazione
Rate this post

Sendi Seeds

About Lols

Guarda anche

Canapa Mundi 2017

Canapa Mundi 2017 – Fiera della canapa

Canapa Mundi 2017, la fiera italiana della canapa L’Italia é pronta ad accogliere l’edizione 2017 …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. MAggiorni informazioni sulla nostra informativa sulla privacy

Chiudi